Disclaimer image

Vanitas

Regular Price: 0,00 €

Prezzo su richiesta

Tecnica: fusione in osso di seppia

Materiali: Argento 925/000

Dimensioni: 3x2 cm

Note: gemelli e pendente su corda di seta da un intaglio originale in legno del Luglio 2012.

Il colore del pendente è ottenuto per ossidazione controllata.

 

 

 

 

 

 

 

Maggiori dettagli

Vi siete mai chiesti qual è il vero senso del teschio e del motivo per il quale incute così tanto timore? In realtà questo simbolo racchiude in sé un profondo significato artistico che rimanda allo storico tema della Vanitas. In pittura si rappresenta come una natura morta sostituendo ai tradizionali oggetti rappresentati, teschi, candele, clessidre ed altre macabre raffigurazioni che rimandano al concetto della precarietà della vita ed alla sua effimera essenza. La locuzione latina ‘vanitas vanitatum et omnia vanitas’ ("vanità delle vanità, tutto è vanità") viene ripresa dalla Bibbia ebraica e cristiana  in cui ricorre per ben due volte.

La Vanitas ha avuto il suo periodo di splendore nel 1600: epoca in cui la Chiesa stava cercando di riformarsi dal suo interno per ripulirsi dagli scandali, epoca in cui si sviluppa l'arte barocca, epoca in cui a causa delle epidemie e delle pesti portate dalle numerose guerre si sviluppò un profondo senso di precarietà.

Ecco quindi nascere un nuovo genere che si allontana molto dall'iconografia classica: un genere con cui l'artista ci sollecita a dare il giusto peso agli oggetti che ci circondano e a godere e sfruttare al meglio ciò che abbiamo secondo le nostre esigenze e capacità.

8 Altri prodotti in questa categoria